Ricerca, dedizione e passione

Processo Produttivo

Crediamo in semplici ed essenziali fattori di successo: qualità totale su tutto il processo produttivo a partire dalla scelta delle materie prime, dell’alta tecnologia degli impianti, dell’ottimizzazione dei processi aziendali e soprattutto sulla ricerca costante d’innovazione.

Il risultato è la bontà inconfondibile dei prodotti, realizzati con cura e tutta la sicurezza garantita dal rispetto di rigorosi standard qualitativi. I prodotti sono preparati solo con materie prime biologiche sicure e controllate. L’attività produttiva viene svolta esclusivamente nello stabilimento di Zola Predosa, in provincia di Bologna.

Dosaggio ingredienti

Come prima operazione gli ingredienti vengono pesati con un sistema elettronico di dosaggio automatico, in modo da ottenere la giusta quantità di ogni ingrediente per procedere poi al versamento nell’impastatrice. Il composto viene quindi porzionato in base ai tranci che si vogliono realizzare ed insaccato.

Il lievito madre è il vero protagonista del processo produttivo, che avvia una fermentazione naturale. La fermentazione, che dura circa 2 ore avviene in un ambiente saturo di vapore acqueo e a temperatura controllata di 25°C, consente ai prodotti di sviluppare le caratteristiche distintive: sapore inconfondibile e profumo accattivante e consistenza unica.

Celle di lievitazione, tunnel a cottura naturale in acqua e pastorizzazione

La fase successiva è fondamentale perché prevede l’ingresso dei semilavorati nelle celle di lievitazione; ultimato questo processo, si passa alla cottura, che avviene all’interno di un tunnel che cuoce il prodotto in acqua a temperatura inferiore ai 100°C per ca 90 minuti, consentendo al prodotto di raggiungere a cuore 78°C. In questa fase il prodotto è pastorizzato a bassa temperature per eliminare qualsiasi eventuale carica batterica residua, senza comprometterne le caratteristiche organolettiche.

Raffreddamento

A cottura ultimata, il prodotto viene raffreddato fino a raggiungere 4°C.

Affinamento

Il prodotto viene lasciato riposare ad una temperatura costante di 4°C e con un grado di umidità controllata per circa 7 giorni. In questa fase avviene il consolidamento della struttura che garantisce la giusta consistenza per l’affettamento a fette sottili. Queste celle adottano elevati standard qualitativi in termini di salubrità grazie a moderne tecnologie di processo.

Confezionamento

Terminata la fase di stagionatura, il semilavorato viene “sbucciato”, cioè declippato e pelato. Avviene poi il confezionamento sottovuoto attraverso l’uso di una moderna termoformatrice.

Affettamento

In questa fase il prodotto destinato alla vendita in vaschetta viene affettato in una linea dedicata e sigillato in pratiche confezioni in atmosfera protettiva per preservare le caratteristiche organolettiche e garantire gli standard igienico sanitari.

Tracciabilità

Tutti i prodotti sono pesati ed etichettati con data di scadenza e numero di lotto per garantire la completa tracciabilità e quindi la massima sicurezza e garanzia al consumatore finale.