Corretto Stile di Vita - FelsineoVeg Mopur®

Mangiare bene e sentirsi bene

Corretto Stile di Vita

Uno stile di vita corretto, che contribuisca al benessere della persona, richiede un’alimentazione equilibrata e un adeguato, regolare esercizio fisico. Raccomandazioni essenziali per popolazioni, come la nostra, che dispongono di grandi quantità di cibo e tendono tuttavia a condurre una vita sedentaria.

Lo squilibrio energetico, vale a dire il bilancio positivo tra l’energia assunta con il cibo e quella smaltita con l’attività fisica, è la prima causa di sovrappeso. Con il conseguente, progressivo rischio di insorgenza di patologie non trasmissibili (obesità, malattie metaboliche e cardiovascolari, diabete, etc.).

La Piramide alimentare

Il metodo più intuitivo per organizzare la propria dieta secondo le raccomandazioni dei nutrizionisti è seguire la Piramide alimentare, ove i vari gruppi di alimenti sono inseriti secondo un ordine che vede all’apice quelli da consumare con moderazione. La Piramide elaborata  dall’Università La Sapienza di Roma semplifica ulteriormente l’organizzazione di una dieta equilibrata, citando le porzioni consigliate di ciascun gruppo di alimenti.

  • Frutta e verdura
    Le verdure sono ricche di acqua, minerali, vitamine, fibre e antiossidanti. Se ne raccomandano almeno due porzioni al giorno. Simile nella composizione alla verdura, la frutta ha un tenore di zuccheri più elevato. Se ne consigliano almeno due o tre porzioni al giorno.
  • Cereali
    Pane, pasta, riso e tuberi apportano energia al nostro organismo. Se ne consigliano giornalmente 4 o 5 porzioni.
  • Condimenti
    Preferire l’olio extravergine di oliva, ricco di grassi insaturi e di vitamina E, dalle proprietà antiossidanti. Limitare il burro, ricco di grassi saturi. Non superare le tre o quattro porzioni giornaliere (una porzione equivale a un cucchiaio d’olio o una noce da 10g di burro).
  • Latte e latticini
    Oltre al calcio, i latticini contengono proteine e alcune vitamine. La composizione varia nei diversi alimenti. In particolare in alcuni formaggi è presente una quantità elevata di sale. Due o tre porzioni al giorno (una porzione corrisponde a un bicchiere di latte da 125 ml o un vasetto di yogurt o 50 g di formaggio stagionato).
  • Carne, pesce, uova e legumi
    Ricchi di proteine, vitamine, ferro e altri minerali, svolgono una funzione fondamentale per l’equilibrio del nostro organismo, ma vanno consumati con moderazione, senza superare una, massimo due porzioni giornaliere. La carne, meglio quella bianca, va consumata non più di quattro o cinque volte la settimana. Tre porzioni a settimana per i salumi (una porzione 50 grammi di prodotto), evitando quelli molto ricchi di sale. Due volte la settimana  uova, pesci, crostacei e molluschi (meglio il pesce azzurro, come sardine, sgombri, acciughe, ricco di omega-3), e legumi (fagioli, piselli, ceci, lenticchie), ricchi di fibre.
  • In vetta alla piramide
    Da limitare ad alcune occasioni sono dolci, cioccolato, patatine in busta, stuzzichini dolci e salati. Evitando comunque i prodotti con grasso di palma, che presenta varie problematiche (Food Times). Tali prodotti tendono a eccedere in grassi, grassi saturi, zuccheri e/o sale, senza peraltro offrire nutrienti (come le proteine) o micronutrienti (minerali e vitamine) di rilievo.

Muoversi fa bene

Condurre esercizio fisico in modo regolare e costante è un altro tassello cruciale per mantenere un’ottimale funzionalità dell’organismo, impiegare l’energia ingerita con il cibo e prevenire varie patologie.
Oltre alla Piramide alimentare, l’Università La Sapienza di Roma ha elaborato la Piramide dell’attività fisica. Compatibilmente con le condizioni fisiche di ciascuno:

  • Combattere la sedentarietà
    Alla base della piramide si trova l’attività più semplice: camminare a passo svelto per almeno 15 minuti due volte al giorno.
  • Stile di vita più attivo
    Un’ora di esercizio: ballo, nuoto, ginnastica, per esempio. Ripetere da due a quattro volte la settimana.
  • Stile di vita sportivo
    Ginnastica aerobica, tennis, calcio, corsa. Ripetere 1-2 volte la settimana.